martedì 25 febbraio 2014

Migliaccio

MIGLIACCIO

Ogni festa ha il suo dolce tradizionale, così panettoni e colombe sono associati al Natale e alla Pasqua, le zeppole alla festa del papà e così via.
Anche il carnevale non si fa mancare una bella carrellata di proposte culinarie, soprattutto dolci, per la gioia di tanti bambini.
Non solo chiacchiere e castagnole, c'è una preparazione meno nota su tutto il territorio nazionale, ma ugualmente buona, il migliaccio.
E' un dolce antico, tramandato ai giorni nostri, da chi ne ha apprezzato sempre il gradevole sapore e la facilità di preparazione.
Il migliaccio è principalmente di origine napoletana, anche se ne esistono alcune versioni di altre regioni italiane.
La ricetta originale, di origine contadina, prevedeva un ingrediente che attualmente è in disuso, parlo del sangue di maiale. 
A quei tempi, poteva anche avere un suo perché, c'erano meno soldi e meno possibilità, in campagna e in fattoria si mangiava quello che si produceva e il detto "del maiale non si butta via niente" è anche la conferma di questa verità.
Al giorno d'oggi, farebbe ribrezzo doversi cibare di tale sostanza animale, per fortuna sostituita nella ricetta del migliaccio con prodotti a noi più usuali.
Esistono alcune varianti del migliaccio, differiscono specialmente dal numero di uova usate.
Io voglio suggerire una ricetta più leggera, che ne prevede non otto o dieci ma solo due.
Quindi meno calorie e meno colesterolo, adatta un po' a tutti.
Vediamo come preparare il migliaccio


INGREDIENTI:

200 g. semolino - 2 uova intere - 1 bicchiere di limoncello - 250 g. di ricotta fresca - 1\2 l. di latte - 1\2 cucchiaio di burro - 1 buccia di limone e una di arancia - 225 g di zucchero - 100 g. acqua - 200 g. canditi. zucchero a velo per decorazione.


PROCEDIMENTO

Mettere il latte in una pentola e metterlo sul fuoco...



aggiungere le bucce degli agrumi ....




il burro




lo zucchero e l'acqua




e lasciare che inizia a bollire.



quando inizierà, togliete le bucce di agrumi, 


e versare lentamente il semolino,
mescolare energicamente per evitare la formazione di grumi e lasciate raffreddare.



Quando il composto sarà ben freddo aggiungere la ricotta




il limoncello...




i canditi....




e in ultimo le uova.




Imburrare gli stampini in mancanza  un ruoto per dolci





e versate il composto.



cuocere a forno per 40 m. a 180°C




ED ECCO IL RISULTATO