martedì 17 marzo 2015

5 elementi per riconoscere il pesce fresco

5 elementi per riconoscere il pesce fresco



Mangiare tanto pesce è consigliato a tutti: alle donne in gravidanza, ai bambini, ai malati a chi vuole restare in forma, a chi cerca di rendere più equilibrata la propria dieta. Ma il pesce che avete comprato è veramente fresco? Ecco come scoprirlo.

Arrivare in tavola con un piatto a base di pesce e scoprire a proprie spese che quello che state mangiando non è proprio pesce fresco, non è bello. Ecco allora come barcamenarsi tra le proposte che vi possono fare supermercati e pescherie.

Innanzitutto c’è da dire che potete trovare il pesce fresco (che non è mai freschissimo come quello che trovate direttamente in spiaggia dai pescatori), il pesce decongelato, quello d’allevamento e quello pescato (che non equivale a dire fresco). Quali sono le cose da tenere sempre a mente? Ne abbiamo selezionate 5 che sono d’aiuto in pescheria e ai fornelli.

1 Il profumo del pesce è buono
Il pesce fresco ha un profumo inconfondibile. Sentite nell’aria l’aroma della salsedine e il sapore dello iodio. Se invece tra i banchi sentite solo una gran puzza, non trinceratevi dietro la scusa che forse si tratta dell’acqua stagnante e non fidatevi nemmeno di un forte odore di ammoniaca. C’è infatti l’uso di trattare i crostacei con questo prodotto per ritardarne la putrefazione. Nel caso, scappate!

2. Il pesce brilla
Se il pesce è veramente fresco sembrerà avvolto da una pellicola lucida. Sotto la luce si vede bene questo microfil sinonimo di freschezza. Se non vedete nulla è probabile che stiate guardando del pesce decongelato, poco viscido al tatto. Chiedete delucidazioni prima di passare all’acquisto.

3. E ha l’occhio vivo
Il pesce non può essere mai di un solo colore, se brilla le sue sfumature cromatiche sono evidenti. E non basta, anche se ha perso la sua espressività sul banco della pescheria o del supermercato, il pesce se è fresco vi guarda. L’occhio deve essere vivido e un po’ gonfio con la pupilla assolutamente nera.

4. Diffidate da offerte speciali e filetti
Il filetto di un qualsiasi pesce non vi consente di verificare che abbia tutti gli elementi del pesce fresco. Se poi è dato via con qualche offerta speciale non guardate soltanto il prezzo della proposta ma tenete a mente anche i primi tre punti.

5. Pulitelo voi
Per capire se il pesce è fresco dovete guardare il fegato che quando ha un colore chiaro ed è pieno di liquido giallastro, indica che siete in presenza di un pesce d’allevamento. In più, pulendolo a casa potete verificare che le branchie siano rosso vivo e abbiamo un odore salmastro.