venerdì 20 marzo 2015

Gnocchetti di zucca



Gnocchetti di zucca

 
Dosi per 4 persone

Tempo necessario 2 ore


Ingredienti

Per gli gnocchi:
g. 1,500 di zucca, due uova, farina quanto basta, un pugno di parmigiano grattugiato, un pizzico di sale
Per condire gli gnocchi:
un sugo di pomodoro, 50 gr. di parmigiano grattugiato

Tagliate a grossi pezzi la zucca, eli­minate i semi e lessatela in poca acqua. Scolatela e mettetela ad asciugare un poco in forno. Con un cucchiaio raccogliete la pol­pa e mettetela in una terrina schiacciandola con la forchetta. Ag­giungete alla zucca le uova intere sbattute, il sale, il parmigiano e tanta farina quanto basta per ot­tenere un composto abbastanza consistente e tale da poterlo rac­cogliere facilmente con un cucchiai­no (occorreranno circa due etti di farina).
Lasciate riposare l'impasto fintan­te che avrete preparato il sugo di pomodoro. Tre quarti d'ora prima di andare a tavola, mettete al fuoco una cas­seruola bassa e piuttosto larga con abbondante acqua salata. Appena l'acqua accenna a bollire, abbassa­te la fiamma al minimo in modo che   l'acqua   sobbolla   appena  ap­pena. Immergete un cucchiaino da té nell'acqua calda e raccogliete con questo un po' di composto di zuc­ca, quindi fatelo scivolare diretta­mente nell'acqua. Proseguite così fino ad aver esau­rito tutto il composto. Di tanto in tanto scolate gli gnocchetti che salgono a galla e col­locateli in una zuppiera (scaldata prima con un po' di acqua bollen­te), condendoli a strati con il sugo di pomodoro ben caldo e con il parmigiano. Durante questa operazione tenete la zuppiera coperta per evitare che gli gnocchi si raffreddino prima che abbiate ultimato il lavoro. Quando tutti gli gnocchi saranno pronti, rimescolateli delicatamente con un grosso cucchiaione e servi­teli subito in tavola.



 
Consigli dello chef - Perché gli gnocchi riescano buoni è necessario che la zucca sia dolce e dì pasta soda.
  Usate per condirli abbondante parmigiano di ottima qualità e ben stagionato.

  Se l'impasto stentasse a staccarsi  dal cucchiaino, aiutatevi con un altro cuc­chiaio,  ricordandovi di immergerlo sempre  nell'acqua bollente.

  Se volete che gli gnocchi si mantengano caldi fino al momento di servirli in
tavola, immergete la zuppiera in una larga casseruola contenente acqua bollente.

  Se dovessero avanzarvi degli gnocchi, riscaldateli a bagnomaria.

Variante alla ricetta - Gli gnocchi risultano delicati conditi anche semplicemente con del burro freschissimo scaldato appena appena sul fuoco insieme a qualche fogliolina di erba salvia e con parmigiano.

Potete condirli anche con un buon ragù di carne o di salsiccia, oppure con un sugo di funghi freschi o funghi secchi.