giovedì 26 marzo 2015

Menu da 459 Kcal



Menu da 459 Kcal

 


Lattuga brasata, fave e piselli 
Zuppetta di crostacei con canederli 
Pesce finto dorato al forno 

Davvero leggero questo  menu. Si apre con un piatto " di verdura e legumi, perfetto per preparare l'orga­nismo alla digestione delle portate successive. Il con­sommé di crostacei è una feli­ce integrazione delle proteine provenienti dagli scampi con l'amido fornito dalla mollica di pane, il pesce finto dorato, che conclude il pasto, è una buona fonte di proteine pre­giate e vanta un basso conte­nuto di grassi (nel conteggio calorie è compreso un panino).

Lattuga brasata, fave e piselli

Ingredienti per 4 persone:

un cespo di lattuga

fave surgelate g 200

piselli surgelati g 80

prosciutto cotto a dadini g HO

burro g 30

brodo vegetale granulari'

pepe

kcal 128 a porzione

Scottate le fave in acqua bollcnte, scolatele e sbucciatele. Mondate la lattuga e tagliatela a grosse stri­sce. Preparate circa g 100 di brodo vegetale con il granulare. Mettete in un tegame il burro con la lat­tuga. Copriteli con il brodo caldo, fate prendere il bollore e unite le fave e i piselli. Unite anche il prosciutto a dadini. Cuccete il tutto a calore medio per IO mi­nuti, finché il liquido sarà par­zialmente evaporato e le verdu­re saranno morbide. Travasate in una legumiera, pepate e servite.

L'operazione piò lunga, per la preparazio­ne È questo fiotto {che si potrà servire co­me contorno e anche come leggero piatto unico) è sbucciare le fave, che così facendo risultano più delicate. È possibile, però, cu­cinarle e mangiarle con tutta la loro buccia.


Zuppetta di crostacei con canederli 

Ingredienti: per 8 persone  
12 grossi scampi -\mollica di pane g 120 -

panna liquida g 150 -

2 uova - farina -

scalogni - timo - dragoncello -

burro - vino bianco secco -

olio extravergine d'oliva -| sa/e - pepe,

Tempo occorrente: circa un'ora

Soffriggete gli scampi interi in un fondo di burro e scalogno tritato, poi toglieteli e nel condimento fate rosolare la molli­ca di pane ridotta a dadini; trasferite quindi il tutto in una ciotola, unitevi le code sgusciate degli scampi, tritate a coltello, sale, pepe, le uova, un trito di dragoncello e amalgamate il tutto, infine dividete il composto in 24 porzioni e formate altrettanti gnocchetti (caneder-li). Recuperate le teste e i gusci degli scampi, stufateli con burro, olio, un ra-metto di timo e uno scalogno tritato, sfumateli con un dito dì vino e, appena sarà evaporato, spolverizzate il tutto con un cucchiaio di farina, bagnate con g 800 dì acqua, salate, pepate e fate bollire per 30', quindi aggiungete la panna e passate al setaccio conico (ci­nese), premendo sui gusci per recupe­rarne tutto l'umore; portate a bollore il consommé così ottenuto, gettatevi i ca-nederli e lasciateli sobbollire per 6'; di­stribuite infine il tutto nelle tazze apposi­te e portate subito in tavola.
 

 Pesce finto dorato al forno


Ingredienti per 6 persone:
patate kg 1

polpa di nasello, senza pelle

e spine, g 400 - un uovo

aglio -prezzemolo

sale -pepe

Microonde e pentola a pressione

kcaf 175 a porzione

Lessate le patate nella pentola a pressione per 15'. Cuocete intan­to il nasello nel microonde (7' a potenza max.). Sbucciate le patate e schiacciatele. Mescolatele, in una ciotola, con un trito di aglio e prezzemolo, l'uovo, sale, pepe e il pesce sbriciolato con una forchetta. Appoggiate sulla placca del forno un foglio di carta oleata e, su questa, modellate l'impasto dandogli la forma di un pesce. Passatelo sotto il grill, ben caldo, il tempo di dorarne la superficie. Guarniteli piatto a piacere (qui, con foglie di dra­goncello e pomodoro) e servitelo immediatamente.

Il nasello si può cuocere anele a vapore nell'apposita vaporiera o su acquo in ebollizione. Lo carta oleata è utile per tra­sferire il finta pesce dalla placca a! piatto.

 


I