giovedì 23 gennaio 2014

Crocchette di riso alla sorrentina



CROCCHETTE DI RISO ALLA SORRENTINA







INGREDIENTI:
400 g. di riso Vialone Nano, 150 g. di parmigiano grattugiato, quattro uova, Una mozzarella da 200 g. , 50 g. di burro, pangrattato, 100 g. proscitto cotto., sale, olio per friggere.

PROCEDIMENTO:
In una pendola metto il triplo del volume del riso d'acqua leggermente salata. Quando l'acqua sarà praticamente scomparsa, tolgo il riso dal fuoco e aggiungo, il burro, un uovo, e 100 g. di parmigiano mescolo il tutto e lo lascio raffreddare. Taglio la mozzarella e il prosciutto a cubetti, li raccolgo in una terrina e gli aggiungo 2 tuorli d'uovo e il restante parmigiano. Adesso impastate il riso su un tavolo, finche non diventa ben compatta. Quindi metto nel palmo della mano un pugnetto di riso, lo incavo nel centro e verso un cucchiaio del composto di uova, prosciutto, formaggio e mozzarella. Ricopro ancora con un poco di riso e formo delle crocchette rotonde. Li passo nell'uovo sbattuto con un po di sale e poi nel pangrattato. Infine li friggo in abbondante olio bollente, li alzo dall'olio con il ragno da cucina  e li posiziono su carta assorbente per l'unto in eccesso. e il piatto è pronto.


  • La mozzarella che abbiamo usato per le crocchette alla sorrentina è un latticino prodotto con latte di bufala. Originario del Meridione, si ottiene lavorando la cosidetta pasta filata al calore del fuoco, fino a trasformarla in una specie di matassa. Le mozzarelle meridionali, infatti , si presentano quasi sempre a forma di treccia. Oggi la mozzarella viene prodotta anche su scala industriale con latte di mucca, ma perde parte del suo sapore. E' di pasta molle, bianchissima, di gusto delicato, per niente piccante. Contiene una certa quantità di siero lattiginoso che cola del formaggio fresco. la mozzarella va consumata freschissima: l'ideale sarebbe mangiarla il giorno successivo alla sua preparazione. Si può comunque conservarla per un giorno o due nel frigorifero avvolta in un telo bagnato o immersa nel latte.