sabato 25 gennaio 2014

I moscardini

I moscardini





I moscardini sono una varietà più piccola dei polpi, dai quali si distinguono per avere una sola fila di ventose sui tentacoli. Si prestano a varie preparazioni tra cui le zuppe di pesce. Ne esistono due tipi : quelli bianchi e quelli rossi; questi ultimi hanno carne più tenera di quelli bianchi, ma purtroppo emettono un forte odore di muschio che non è gradito a tutti





Moscardini alla genovese
INGREDIENTI:
1 kg di moscardini, un pugnetto di foglie di rosmarino, mezzo bicchiere di olio, uno spicchio d'aglio, un rametto di basilico freschissimo, sale, venti funghi coltivati, due cucchiai di concentrato di pomodoro, pepe in grani.

PROCEDIMENTO:
Pulisco e lavo accuratamente i moscardini, e poi li asciugo con un panno da cucina. In un capiente tegame metto a riscaldare l'olio aggiungo l'aglio senza anima, il rosmarino e il basilico, lascio cuocere a fuoco lento per qualche minuto e aggiungo i funghi lavati puliti e tagliati a fette. Quando i funghi saranno insaporiti aggiungo i moscardini amalgamandoli agli altri ingredienti. Li lascio cuocere per una decina di minuti, poi aggiungo la conserva di pomodoro un paio di mestoli d'acqua e lascio cuocere per un'oretta, finchè il sugo si riduca a meno di un quarto del quantitativo iniziale. Una bella macinata di pepe in grani e il piatto è pronto.