venerdì 24 gennaio 2014

IL PISTACCHIO (LIQUORE)

Il Pistacchio

I pistacchi appartengono alla  famiglia della frutta secca, cioè a quel tipo di frutta che viene consumata qualche tempo dopo la maturazione completa e dopo un'opportuna essiccazione in forni o alo sole. I pistacchi tuttavia sono gli unici frutti di questa famiglia che possono essere mangiati anche allo stato naturale. L'essiccazione dei pistacchi viene fatta in speciali forni, dopo di che vengono utilizzati principalmente per la preparazione di dolci, gelati, torroni, confetture o anche grazie al loro delicato colore verde come decorazioni.

LIQUORE AL PISTACCHIO

400 g pistacchi non salati 500 ml latte+500 ml panna per dolci, 500 g zucchero, 500 ml alcool puro
PROCEDETE:
Per prima cosa bisogna portare ad ebollizione un pentolino con acqua e calare i pistacchi. Preferibilmente scegliere per questa ricetta i noti e saporiti pistacchi di Bronte, non salati. Sbollentarli per un paio di minuti circa, successivamente scolarli, aspettare che si raffreddino e privarli della buccia esterna.
A questo punto passarli al mixer e tritarli finemente, man mano aggiungere lo zucchero consigliato per la ricetta.
 Continuare a passare al mixer, finché non si ottiene un composto omogeneo, successivamente aggiungere il latte e la panna, mescolando continuamente, finché gli ingredienti non risultino ben amalgamati tra loro. 
Si dovrebbe ottenere un composto dalla densità cremosa e dal profumo forte, di colore verde chiaro, dovuto alla presenza dei pistacchi. 
A questo punto si può aggiungere l'alcool, passando al mixer per un altro minuto, ottenendo la nostra bella crema liquorosa al gusto di pistacchio.
 Ovviamente se si desidera un liquore con un maggior grado alcolico, si possono aumentare le dosi di alcool, lo stesso vale per lo zucchero, se si desidera un sapore meno dolce, si possono addirittura dimezzare le dosi.
 Lasciar riposare questa cremina per una settimana circa, avendo l'attenzione di tenerla in un luogo asciutto e buio.
Trascorsa la settimana di riposo, con un colino setacciare il composto ottenuto in modo da eliminare i pezzetti più grossi dei pistacchi, e versarlo in una bottiglia. 
 Per conservarlo è consigliabile riporlo nel frigorifero, e aspettare almeno tre giorni prima di gustarlo, per avere il massimo del gusto e della freschezza del prodotto ottenuto.  
 Il liquore al pistacchio è originale, versatile, ha un gusto diverso dal solito ed è un ottimo dopocena, non che sfizioso da gustare nel pomeriggio con gli amici accompagnato da una fetta di torta al cioccolato fatta in casa, o dei biscottini secchi sfiziosi. 
 Potrete vantarvi con i parenti delle vostre doti culinarie presentando questo liquore che tutto sommato è di facile preparazione.  
Bisogna solo stare attenti a comprare pistacchi di alta qualità, per ottenere un sapore forte e deciso, per cui i famosi pistacchi di Bronte senza sale sono i più adatti ad essere utilizzati.  E poi bisogna avere qualche settimana di pazienza in attesa che tutti gli ingredienti si addensino bene e prendano sapore grazie alla presenza dell'alcool.
  Dopo di che il vostro capolavoro è pronto per essere gustato e apprezzato..