sabato 25 gennaio 2014

Noce di cocco alla capricciosa

Noce di cocco


Le noci di cocco che si trovano sul mercato nazionale provengono per lo più dall'isola di Ceylon. In quest'isola, come pure nelle Filippine e a Cuba, questo frutto coperto di peluria cresce a grappoli nei punti più alti dell'albero di cocco che raggiunge in media i 25 metri e che può vivere all'incirca 75 anni. Ma soltanto dopo il decimo anno inizia a dare i suoi frutti. Un albero di cocco puo portare da 50 a 120 noci di peso di 500\900 grammi l'una. Il ciclo di sviluppo delle noci di cocco dura più di un anno, ovvero 400 giorni. Esaminando più da vicino la noce di cocco:

 essa ha corteccia legnosa e ruvida e polpa bianca, il gusto dolce, simile a quello delle mandorle. All'interno vi è una cavità piena di latte. Una noce di cocco si apre in questo modo: sotto la cosidetta barba si trovano le tre fossette: forando con un chiodo due di queste si può subito il rinfrescante latte. Esso contiene acido carbonico, idrato di carbonio, proteine, ed è assolutamente privo di grassi. Dopo aver tolto il latte, prendete la noce e spezzatela con un maltello, oppure dividetela a spicchi con un coltello o sega. Se la noce di cocco è priva di latte, significa che non è buona e perciò sarà meglio non mangiarla. Infine vi ricordo che dal cocco si ricava anche il palmito e che i suoi fiori danno un vino chiamato Toddy Gli indigeni usano il guscio delle noci di cocco come ciottole per bere o mangiare. Talvolta la usano per intagliarvi delle maschere e questo ha procurato alla noci il nome spagnolo coco infatti in spagnolo coco significa brutta faccia.


Noce di cocco alla capricciosa

INGREDIENTI:
4 albumi d'uova, 200 g. zucchero, 280 g. polpa di cocco grattugiata, la buccia di un limone grattugiata, grasso di cocco per ungere.

PROCEDIMENTO:
In una terrina monto a neve molto ferma gli albumi incorporando a pioggia lo zucchero. Unisco la polpa di cocco grattugiata e il limone grattugiato, mescolando il tutto con delicatezza. Con il grasso di cocco ungo la placca da forno in assenza posso usare comune carta da forno. quindi posiziono con un cucchiaio, dei mucchietti di composto e dispongo la placca sul ripiano di mezzo del forno già caldo. Lascio cuocere i dolci per una mezz'ora a 180°C, facendo attenzione che non si colorino troppo. Quindi sforno, li tolgo subito dalla placca e li lascio raffreddare su una gratella. Con gli ingredienti menzionati otterrete 55 dolcetti circa. Questo dolcetto potete prepararlo anche sopra a delle ostie rotonde. E il dolce è pronto.