venerdì 7 febbraio 2014

Paccheri Aumm Aumm

Paccheri Aumm Aumm

  
Aumm aumm in napoletano significa di nascosto. Un piatto non proprio nascosto visto che occorre mobilitare una pentola con  tre-quattro padelle ed impegnare tutti i fornelli del piano di cottura. Io lo associo a quel verso che si fa per dire “uhm che buono!” oppure all’ aaaaaùùmmm emesso dalla mammina esausta nel tentativo di fare spalancare la bocca al bebè inappetente. In tal caso dubito molto che un bebè  possa gradire la pasta con le melanzane.

 In termini di tempi di  preparazione la ricetta  è di media velocità, ma si consideri che vale come piatto unico e quindi si risparmia il tempo necessario per preparare un secondo. A riguardo dei tempi  di strafogamento e digeribilità…  beh tutto dipende dalla voracità del commensale e dal suo metabolismo.

INGREDIENTI:

500 g. paccheri, 500 g. melanzane, 2 spicchio aglio, 400 g. pomodorini pachino, basilico, provola affumicata, parmigiano grattugiato, olio per friggere.

PROCEDIMENTO:

Iniziamo a tagliare le melanzane a fiammiferi li raccogliamo in uno scolapasta, li cospargiamo con il sale fino e li mettiamo sotto un peso, per far eliminare l'acqua di vegetazione, che con il suo gusto amarognolo può rovinare l'insieme di gusti delicati.
Quindi mettiamo una pentola capiente sul fuoco con acqua bollente, e versiamo i pomodorini pachino, 5 minuti di cottura e scoliamoli.
Senza raffreddarli togliamo la buccia e tagliamo la polpa in due parti e  li raccogliamo in un contenitore. Tagliamo la provola a dadini e la mescoliamo con il formaggio grattato e il basilico tagliato a julienne e raccogliamo anche esso in un contenitore.
Riprendiamo le melanzane, laviamole sotto l'acqua fredda, strizziamole il più possibile, e friggiamole in abbondante olio di semi bollente. Nota bene "non infarinate". Quando saranno leggermente dorate alziamole dall'olio e posizioniamole in un piatto. Nota bene " senza carta assorbente".
"E la chiamano aumm aumm" Adesso prendiamo una bella padella capiente versiamo l'olio extravergine d'oliva, facciamo riscaldare e mettiamo l'aglio, naturalmente senza anima, lasciamolo rosolare e quindi versiamo i pomodorini sbucciati, condiamo con un pizzico di sale e se vi piace anche un pizzico di pepe, lasciamo cuocere per 5 minuti e aggiungiamo i fiammiferi di melanzane fritti, lasciamo cuocere per altri 5 minuti e il sugo è pronto. Quindi in abbondante acqua bollente e salata cuociamo i nostri paccheri, a cottura ultimata scoliamoli e uniamoli al sughetto aggiungiamo metà dei dadini di provola e con un cucchiaio di legno ( non usate cucchiai di metallo per mescolare, perchè la provola magicamente diventa una sola massa che rovinerebbe il tutto) rimescoliamo per rendere tutto ben amalgamato. Versiamo il tutto in una bel piatto di portata ovale cospargiamo con il resto dei dadini di provola, un po di basilico spezzato con le mani e una bella manciata di parmigiano grattato fresco. E il piatto è pronto.