domenica 30 marzo 2014

Cenci con crema di cassata e salsa di ribes

Cenci con crema di cassata e salsa di ribes


Ingredienti per 4 persone
Per i cenci:
120 g di farina bianca "00"
60 g di zucchero a velo
1 uovo
1 tuorlo
1 bicchierino di Marsala
vanillina
sale

Per la crema:
180 g di ricotta
40 ml di panna fresca
35 g di zucchero a velo
2 cucchiai di canditi misti
(cedro, arancia, mandarino)
1 cucchiaino di miele
Per la salsa di ribes:
1 vaschetta di ribes rossi 
4 cucchiai di zucchero

Impastate la farina con le uova, lo zucchero e un pizzico di sale alleggerendo il composto con il Marsala. Profumate con la vanillina, lavorate ancora e avvolgete con la pellicola facendo riposare l'impasto al fresco.
1. Setacciate la ricotta e lavoratela a crema con lo zucchero
a velo e il miele. Montate la panna a neve e incorporatela             delicatamente alla ricotta con una spatola; aggiungete i canditi
misti e conservate al fresco.
2. Tirate la pasta finissima con il rullo per la sfoglia all'uovo
, ritagliatela a piacere e friggetela poi in olio di semi
caldissimo. Scolate i ritagli su carta assorbente e spolverate con
zucchero a velo.
3. Mettete la crema di ricotta a ciuffetti nei piatti e passatevi sopra i cenci.
4. Servite il dolce con una salsa ottenuta centrifugando i
ribes ben lavati insieme allo zucchero
.
I cenci sono la versione toscana delle chiacchere o frappe, tipici dolci preparati durante il periodo del Carnevale. Si ritiene che la prima ricetta sia da far risalire all'epoca degli antichi Romani, che nello stesso periodo in cui oggi noi festeggiamo il Carnevale, erano soliti mangiare i “frictilia”, leccornie fritte nel grasso di maiale. La parola “cencio” invece ha origini antiche, molto probabilmente fiorentine, ma il suo uso si è diffuso in tutta la Toscana. I dolci carnevaleschi hanno infatti la forma di un pezzo di stoffa. 

Tale nesso si può ricollegare agli abiti delle maschere italiane più rinomate, in particolare Arlecchino e Colombina, personaggi della Commedia dell'Arte, e visto che siamo in Toscana, di Burlamacco, maschera ufficiale del Carnevale di Viareggio. Consultate il post sul