giovedì 2 aprile 2015

Torta rustica alla romana con fave e pecorino

Torta rustica alla romana con fave e pecorino




Ingredienti: per 8 persone
Pasta:
farina g 400  burro g 200 trito aromatico: maggiorana, timo, prezzemolo parmigiano grattugiato, sale pepe nero in grani.
Farcia: 
fave sgranate g 900 pecorino fresco g 200 panna liquida g 150 prosciutto cotto a fette, g 120 di scalogni  burro, sale, pepe.

Tempo: circa un'ora e 30'


Per la Pasta:
 dopo aver raccolto sulla spianatoia la farina a fontana, unitevi il burro, un pizzico dì sale, pepe macinato, un cucchiaio di trito aromatico mezzo di formaggio grattugiato e impastate rapidamente con circa g 100 di acqua; tenete la pasta in frigorifero. 



 Liberate le fave sgranate dalla pellicina di rivestimento.











 Soffriggete gli scalogni a rondelle in una noce di burro e fatevi insaporire 3/4 delle fave, bagnandole con la panna; appena quest'ultima si sarà ridotta, salate, pepate, quindi frullate il tutto in purè. 







 Stendete la pasta a mm 3 di spessore e, con parte di essa, rivestite uno stampo a cerniera di cm 28 di diametro, pareggiandola ai bordi. 






 Spargetevi sul fondo le fave intere (1/4), il prosciutto e il pecorino ridotti in dadolata. 










 Spalmate su tutto il purè di fave poi, con la pasta rimasta, preparate un coperchio e, unendolo alla pasta dei bordi con una piegatura a cordoncino, chiudete la torta e infornatela a 200 °C per circa 50'.
Sformatela nel piatto di portata e lasciatela riposare una decina di minuti prima di servirla.