martedì 24 marzo 2015

Frittatine


 Frittata con gli asparagi


Dosi per 4 persone
Tempo necessario 40 minuti

Ingredienti
SEI UOVA.,
300 gr. di asparagi,
50 gr. di parmigiano grattugiato,50 gr. di burro, un mazzetto di prezzemolo, 50 gr. di prosciutto crudo,olio sale e pepe
 

Mondate gli asparagi eliminando la parte terminale del gambo, lavateli e lessateli immergendoli in poca acqua leggermente salata. Impiegheranno a cuocere una ven­tina di minuti circa. Staccate le cimette e tagliate la parte tenera del gambo a fettine. Mettete al fuoco la metà del burro con il prosciutto tagliato a liste-relle e fatevi insaporire gli aspa­ragi (gambi e cimette insieme), ri­mescolando.
In una terrina sbattete le uova con qualche pizzico di sale e di pepe,


unitevi gli asparagi scolati dal bur­ro, il formaggio, il prezzemolo tri­tato e rimescolate. Mettete al fuoco una padella con il rimanente burro e qualche cuc­chiaiata di olio. Appena il grasso sarà caldo versatevi dentro lo sbat­tuto di uova e, rimuovendo il com­posto con una forchetta, fate cuo­cere la frittata prima da una parte. Poi, usando un piatto o un coper­chio, capovolgetela e fatela dorare anche dall'altra parte. Disponetela su un piatto e servitela subito in tavola.


Consigli dello chef - Servitela come piatto di mezzo accompagnandola con dei pomodori ripieni al forno, oppure con la stessa verdura utilizzata per la frittata, cotta al burro.
Oppure gustatela fredda come antipasto.
Variante alla ricetta - La stessa frittata potete prepararla anche utilizzando l'asparagina » (ovvero piccoli asparagi selvatici); acquistatene circa otto etti.
La frittata risulta altrettanto gustosa sostituendo metà dose di asparagi con del
funghi freschi.


 Frittata di cipolle e patate

Dosi per 4 persone
Tempo necessario 40 minuti,
riu il tempo per lasciare a mollo
le cipolle


Ingredienti
quattro uova,
tre patate di media misura, due grosse cipolle, olio sale, pepe


Mondate le cipolle, tagliatele a fet­te rotonde, dello spessore di circa mezzo centimetro, quindi riduce­tele a quadrettini. Versatele in un colino da pasta, immergete questo ultimo in una larga bacinella con­tenente abbondante acqua fredda e lasciatele così a mollo per il tem­po che avete a disposizione. Di tanto in tanto cambiate l'acqua, in tal modo le cipolle perderanno un po' del loro sapore acre e risul­teranno più dolci. Sbucciate le patate e tagliate an­ch'esse a quadrettini. Mettete al fuoco la padella (prefe­ribilmente di ferro) con mezzo bic­chiere scarso di olio, versatevi den­tro le cipolle ben scolate e asciu­gate, rigiratele e lasciatele appassi-


re. Quindi unitevi anche le patate e rimescolate.
Salate, pepate un poco le verdure e portatele a cottura, mescolando ogni tanto.
A parte sbattete le uova, salatele e pepatele ed unitevi le verdure cotte, scolate dall'olio. Rimettete la padella al fuoco con un po' di olio fresco, versatevi den­tro il composto di uova (la frittata dovrà essere alta almeno due dita), appiattitela con la paletta dei frit­ti e lasciate che formi bene la cro-sticina da un lato. Appoggiate poi sulla frittata un coperchio unto di olio, capovolgete la padella, fate scivolare la frittata nuovamente in padella e lasciatela dorare anche dall'altra parte.


Consigli dello chef - Se avete timore di rompere la frittata nel capovolgerla, cuocetela in forno usando una ceramica da fuoco unta di olio o burro. Mettetela prima a scaldare, quindi versatevi dentro lo sbattuto di uova e verdure e mantenetela in forno ben caldo per una ventina di minuti circa.
La frittata è ottima anche fredda.
Avvolta in un foglio di carta vegetale si conserva per qualche giorno in frigorifero.
Servitela come piatto di mezzo o come antipasto.