domenica 12 gennaio 2014

Spinaci alla bèchamel

Spinaci alla bèchamel

Tenendo conto di quando si è detto circa la disposizione delle tavole, così come la indica i Cuisinier royal, è facile capire come legumi e cerdure fossero riservate posizioni di secondo piano, non solo, msa tali da conferire ai piatti + senza carne + una specie di fisionomia ibrida, un ripiego per chi, a fine tavola, nn voleva passare ai dolci o ai gelati.  Gli spinaci, per esempio, figurano, in un menù del cusinier, mescolati ad altri 16 entremets presenti sulla tovaglia a fine banchetto, una strana miscellanea di piatti che vanno dai piselli al burro al gelato, al maraschino, dagli aspic di uova a tartufi di crema al caffè. Oggi, davanti a una tavola del genere saremmo senz'altro imbarazzati


INGREDIENTI:
Spinaci freschi 1 kg.- burro 70 g.- brodo 1 mestolo.- farina 00 30 g.- latte 1\2 lt.- sale e pepe - parmigiano grattugiato 50 g. - crostoni di pane biscottati al forno.

PROCEDIMENTO:
Lavo bene gli spinaci e, senza sgocciolarli, li metto in una pentol. Copro, metto sul fuoco per cuocere pochi minuti. Solo gli spinaci, e li strizzo con le mani per eliminare più acqua possibile . In una casseruola metto il burro, aggiungo gli spinaci, manteco per qualche minuto, unisco il brodo, e aggiusto di sale. Spengo il fuoco, e passo gli spinaci con il passaverdura mettendo la purea ottenuta nel tegame. Riaccendo sotto gli spinaci a fuoco vivo per farli asciugare. Intanto, con il burro rimasto, la farina e il latte, preparo la bechamel : aggiusto di sale e di pepe. Verso la salsa nel tegame degli spinaci e lascio ddensare il tutto. Sopra un piatto ben caldo, dispongo a corona i crostini di pane. Verso al centro gli spinaci, cospargento la superfice di parmigiano grattato. E il piatto è pronto.