mercoledì 5 febbraio 2014

Pasta e spullecarielli all''antica

PASTA E SPULLECARIELLI ALL'ANTICA



Gli spollechini ("spullecarielli" in dialetto) sono fagioli freschi bianchi raccolti un po' prima della completa maturazione; 
hanno il baccello molto sottile di un colore gialloverde molto chiaro con qualche rada striatura sottile marroncina.
Il loro nome deriva dal verbo dialettale "spollechiare" che significa sbucciare

INGREDIENTI:
Pasta di formato piccolo 200 g, fagioli borlotti freschi già sgranati 300 g, cotenna di maiale 100 g, prosciutto crudo 50 g, 1 patata, 1 costa di sedano, 1 cipolla, olio d'oliva, una cucchiaiata di prezzemolo tritato, uno spicchio di aglio, pepe, sale


PREPARAZIONE:
Scottare in acqua bollente la cotenna, raschiarla e tagliarla a pezzetti; metterla in una casseruola con i fagioli, coprire con un litro e mezzo di acqua fredda e cuocere a fiamma molto bassa, salando solo a metà cottura. Rosolare prosciutto, cipolla e sedano tritati in una casseruola con un pò di olio, salare, pepare ed unire ai fagioli il soffritto ed anche la patata intera sbucciata da passare al setaccio non appena cotta. Infine nella minestra in ebollizione cuocere la pasta mescolando spesso. Completare la minestra con prezzemolo e spicchio d'aglio tritati. E la zuppa è pronta